Guess GF6037 Occhiali da Sole Donna Nero 52 Nero JalqZI

SKU88464799
Guess GF6037, Occhiali da Sole Donna, Nero, 52

Guess GF6037, Occhiali da Sole Donna, Nero, 52

Questo prodotto è NUOVO, IMBALLATO. Verrà spedito con corriere espresso, generalmente entro 48 ore dalla conferma del pagamento.
Uvex Sportstyle 224 Colorvision Occhiali sportivi kvwnRAGx
Promozioni
035.225.888
Occhiali da Vista Ralph by Ralph Lauren RA7084 3162 DquTm9POl
19 luglio 2013 alle 19:00
Occhiali da sole Donna Tous STO829520700 zXVFxRq
scrive:

SAlve potreste aiutarmi a formulare una frase da mandare ad un ipotetico datore di lavoro tramite email? Ho sostenuto un colloquio e attendo l’esito, ma mi sono resa conto che nel cv.pdf che ho inviato a loro il mio indirizzo di posta elettronica è sbagliato. Vorrei comunicare quello giusto mandando io un’email ma non so cosa scrivere. GRazie

Occhiali da sole BOSS 0280/S Matt Black 003 ySkma
22 luglio 2013 alle 10:42
DG 3280 911 Dolce amp; Gabbana DG 3280 911 86EjgRRS
scrive:

Cara Anna, segui le indicazioni che trovi nell’articolo, nel corpo della lettera spiegherai che l’indirizzo sul tuo cv non è corretto e gli fornirai quello corretto. Puoi prendere spunto anche da qui: Koyi MAIDIS New Metal Frame Cat Eye Occhiali da sole Vintage Europe Women Occhiali da sole Rl0B2jmkzw
. Un saluto Prof. Anna

Vans Spicoli 4 Sunglasses Beer Belly One Size 5Yol2EJ
22 luglio 2013 alle 10:55
scrive:

ciao prof. io ancora devo scrivere una lettera in seguito a contatti che avouto prima, con una aziendaitaliana (devo trattare). perfavore mi correga. al seguito di contatti precedenti e vostro intresse e come che noi ancora siamo intressati di essere il vostro rapresentante nel nostro paese è come che dobbiamo distribuire il caffe, percio i prezzi annunciati sono bastanza alti, si prega di rivedere il listino.Siamo in attesa di vostra risposta con speranza di una buone collaborzione la salutiamo cordialmente

GRAZIE PROF. CHE MI AIUTI IN OGNI MOMENTE nome azienda

Rispondi
23 luglio 2013 alle 9:07
Melon skatew ood Occhiali da sole Unisex Skatewood Jake II Orange taglia unica Melon skatew ood Occhiali da sole Skatewood Unisex C3NphIem
scrive:

Cara Luna, ecco la tua lettera corretta: A seguito del nostro precedente contatto, poiché siamo ancora interessati a essere il vostro rappresentante nel nostro paese e poiché dobbiamo distribuire il caffe, i prezzi annunciati sono bastanza alti, si prega quindi di rivedere il listino. Rimaniamo in attesa di una vostra risposta, con la speranza di una futura collaborazione, porgo Distinti saluti

Un saluto Prof. Anna

Rispondi
23 luglio 2013 alle 9:55
scrive:

Buongiorno,

avrei un dubbio su come aprire una lettera: se il destinatario è un Presidente donna, devo scrivere “Gent.mo Presidente” o si può dire “Gent.ma Presidente”?

Grazie mille per la cortese risposta

Un saluto Lucia

Rispondi
29 luglio 2013 alle 11:03
scrive:

Cara Lucia, puoi scrivere: “Gent.ma Presidente”. Un saluto Prof. Anna

Rispondi
24 luglio 2013 alle 19:23
scrive:

grazie per l’aiuto molto gentile, preferirei vedere un esempio devo scrivere una lettera di presentazione per C.V. grazie ancora

Questo sito web utilizza cookies. Può leggere le informazioni sui cookies che utilizziamo . Continuando a navigare e non disattivando questi cookies, Lei acconsente all’utilizzo da parte nostra di cookies.

Beyond Bulls Bears
Italiano
Skip to content
Tom Ford Occhiali da sole FT0390PANT53F 59 mm Havana 59 IlwXmUR

Questo contenuto è disponibile anche in: Inglese SALICE 003RW Occhiali da Sole Bianco/Nero azCLH2Pa8d
Francese Espositore Occhiali da Sole Teckpeak Espositore verticale per 5 occhia VRIbfSUF
Polacco

Vuoi per tassi di crescita anemici vuoi per il dilemma dei debito greco, i problemi dell’economia europea dominano la scena ormai da mesi. Vi è tuttavia un problema che, pur non avendo suscitato molti dibattiti, è più insidioso per gli investitori: gli utili deludenti registrati dalle società europee. Uwe Zoellner, Head of Pan- European Equity Portfolio Manager, Franklin Local Asset Management, Francoforte, tuttavia è convinto che le recenti iniziative di singoli paesi e della Banca centrale europea potrebbero aver creato un contesto favorevole a una loro ripresa. Nel corso della London Investment Conference 2015 di Franklin Templeton, tenutasi all’inizio di questo mese, Zoellner ha analizzato il difficile quadro degli utili europei e fornito un breve aggiornamento sui mercati.

Uwe Zoellner, CFA

Head of Pan-European Equity

Portfolio Manager

Franklin Local Asset Management

Sebbene il ristagno del tasso di crescita dell’economia europea sia stato motivo di preoccupazione per gli osservatori di mercato, i problemi di redditività delle società europee hanno probabilmente rappresentato un motivo di frustrazione ancora maggiore per gli investitori. La debolezza degli utili societari ha fatto sì che chi ha investito nelle società europee abbia ricevuto rendimenti decisamente inferiori per il capitale investito, soprattutto in confronto a coloro che hanno investito nelle società statunitensi.

Gli utili societari europei sono scesi costantemente per quasi quattro anni [1] . Tale andamento si è interrotto alla fine dello scorso anno quando, dopo 45 mesi, si è registrato un modestissimo incremento [2] . Gli osservatori di mercato si sono dimostrati particolarmente entusiasti della leggera ripresa, sebbene molti abbiano dubitato che l’andamento positivo fosse duraturo. Personalmente non sono d’accordo con loro. Penso infatti che esistano elementi in grado di sostenere le economie e le società europee, dando il via a un’inversione di rotta degli utili societari. Inoltre, a mio avviso, le società non hanno bisogno di un tasso di crescita economica eccezionale per registrare una ripresa degli utili. Le aziende europee hanno vissuto anni di austerità e tagli dei costi e ritengo pertanto che ai loro risultati economico-finanziari sia possibile applicare una percentuale significativa di aumento dei ricavi.

Anche soltanto un leggero miglioramento dovrebbe consentire teoricamente alle società di mettere a segno una crescita degli utili a due cifre; sarebbe sufficiente che il PIL della regione aumentasse soltanto dell’1,5%–2%. Credo che il modesto aumento degli utili registrato lo scorso anno sia soltanto l’inizio e che il prossimo anno non dovremmo avere bisogno di una lente d’ingrandimento per vederlo.

Lavoro, prestiti e deprezzamento della valuta

Penso che l’andamento positivo degli utili sia destinato a continuare grazie ad alcuni fattori macroeconomici, quali riforme del lavoro, minori costi di indebitamento e soprattutto il deprezzamento dell’euro, che nel complesso potrebbero aiutare le aziende ad accrescere gli utili.

Molti paesi hanno lavorato duramente per rendere più efficiente il mercato del lavoro. La Spagna, per esempio, ha operato un taglio significativo dei costi del lavoro, che ha contribuito a un aumento del tasso di crescita del paese. Speriamo che il successo della Spagna dimostri a Francia e Italia che tali riforme possono funzionare. Ciò detto, siamo stati incoraggiati dall’attuazione – da parte del governo italiano – del Jobs Act, che ha consentito alle aziende di eliminare più agevolmente le ridondanze, dove necessario. Tuttavia, le riforme non si attuano in tempi brevi. L’Europa non è una regione che si muove rapidamente; ogni cambiamento significativo richiede tempo.

D’altra parte, il programma di operazioni di rifinanziamento a più lungo termine mirate (TLTRO), concepito per promuovere i finanziamenti bancari, è arrivato in modo relativamente rapido alle aziende dell’eurozona. Il programma, lanciato lo scorso anno dalla Banca centrale europea (BCE), consente alle banche di prendere in prestito denaro dalla BCE per quattro anni a tassi d’interesse estremamente bassi, utilizzandolo per la concessione di crediti. Sebbene in nazioni come la Germania i tassi d’indebitamento siano relativamente bassi da anni, nei paesi della periferia meridionale dell’eurozona il credito non è stato facilmente accessibile, oppure è stato concesso a costi piuttosto elevati. Per un certo periodo di tempo, la mancanza di credito agevolmente accessibile è stata di ostacolo alla crescita. E sebbene il programma TLTRO non abbia un grandissimo successo, come temono alcuni critici, ritengo che l’eurozona dovrebbe quanto meno trarne qualche beneficio.

Sono comunque particolarmente ottimista circa l’effetto positivo di un indebolimento dell’euro rispetto al dollaro statunitense. Alcuni potrebbero ritenere che la Germania sia il principale beneficiario di una valuta debole, ma penso che l’indebolimento dell’euro abbia aiutato tutte le nazioni esportatrici europee, compresi Italia, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo. E, qualora le società esportatrici dell’area investissero una percentuale dei loro ricavi aggiuntivi in spese in conto capitale, potremmo assistere a un effetto moltiplicatore dei consumi a mano a mano che l’aumento delle spese viene assorbito dalle economie locali.

Aggiornamento sui mercati azionari

Sebbene la ripresa degli utili non sia stata probabilmente quella che avevamo sperato, dall’inizio dell’anno a fine aprile i mercati europei hanno espresso in generale un andamento rialzista e non abbiamo rilevato grandi differenze tra i settori in termini di performance. Tale contesto ha creato qualche difficoltà ai gestori di portafoglio attivi come noi, in quanto molti investitori hanno preferito acquistare pochi temi macroeconomici o il mercato nel suo complesso. Negli ultimi due mesi, a mano a mano che la volatilità si è infiltrata nel mercato, abbiamo tuttavia visto emergere una maggiore differenziazione tra i settori.

Su base regionale, abbiamo recentemente individuato opportunità promettenti nei paesi periferici dell’eurozona meridionale, soprattutto Spagna e Italia, ma non è stato molto facile trovare valutazioni favorevoli in Germania. All’inizio dell’anno, abbiamo identificato opportunità nel Regno Unito in quanto a nostro giudizio il mercato aveva reagito in misura eccessiva alle incertezze sull’esito delle elezioni generali del paese a maggio.

Per quanto riguarda la capitalizzazione di mercato, rileviamo solitamente una maggiore possibilità di selezione tra le società . Di recente tuttavia abbiamo notato che molti titoli sono stati ignorati quando all’inizio di quest’anno sull’Europa si è riversata un’abbondanza di capitali in dollari da investire. Abbiamo così identificato maggiori opportunità sul fronte delle . Siamo estremamente selettivi quando si tratta di titoli essendo un segmento di mercato nel quale non è insolito osservare forti fluttuazioni dei prezzi.

In prospettiva, ritengo che i mercati azionari europei siano teoricamente in grado di registrare livelli di crescita a due cifre nei prossimi 12 mesi, a mano a mano che le economie della regione continuano a migliorare. Ma è probabile che il percorso si riveli accidentato, soprattutto quest’estate, a causa dell’evoluzione della saga greca e di altre criticità.

Quali sono i rischi?

Tutti gli investimenti comportano rischi, inclusa la possibile perdita del capitale. Il valore degli investimenti può subire rialzi e ribassi; di conseguenza, gli investitori potrebbero non recuperare l’intero ammontare del proprio investimento. I prezzi delle azioni subiscono rialzi e ribassi, talvolta estremamente rapidi e marcati, a causa di fattori che riguardano singole società, particolari industrie o settori o condizioni di mercato generali. I prezzi dei titoli riflettono previsioni di ricavi o utili futuri e possono pertanto scendere notevolmente se una società non riesce a raggiungere tali previsioni. Le società di piccole e medie dimensioni o relativamente nuove o senza una lunga storia possono essere particolarmente sensibili ai cambiamenti delle condizioni economiche e le loro prospettive di crescita sono meno certe di quelle delle società maggiori, più tradizionali. Storicamente, questi titoli hanno registrato un livello di volatilità più elevato rispetto a quelli di società più grandi, soprattutto a breve termine. Nella misura in cui un portafoglio si concentra di volta in volta su particolari paesi, regioni, industrie, settori o tipi di investimento, può essere soggetto a un rischio più elevato di sviluppi negativi in tali aree di focalizzazione rispetto all’investimento in una gamma più ampia di paesi, regioni, industrie, settori o investimenti. Gli investimenti esteri comportano rischi particolari quali fluttuazioni dei cambi, instabilità economica e sviluppi politici.

[1] Fonte: Factset, al 30 novembre 2014. Per maggiori informazioni, si rimanda al sito web www.franklintempletondatasources.com . I dati relativi ad aumenti/cali si riferiscono alla dinamica degli utili a un mese riportata dalle società incluse nell’Indice MSCI Europe. La performance passata non è garanzia di risultati futuri. Gli indici non sono gestiti e non è possibile investire direttamente in un indice.

[2] Ibid.

Twitter

Supermoney
Servizi Offerti
Riconoscimenti

SuperMoney, eccellenza italiana premiata con il Deloitte Technology Fast 500 EMEA 2014

SuperMoney confronta le migliori assicurazioni auto online del mercato e seleziona quelle in linea con le esigenze degli utenti (RCA, furto e incendio, Kasko). Con il nostro comparatore online calcoliamo il preventivo auto e aiutiamo i consumatori a risparmiare attraverso un servizio di consulenza gratuita personalizzata .

(1) Profilo utilizzato: contraente maschio, 45 anni, residente a Bolzano, Fiat Punto

SuperMoney è l'unico sito web in Italia accreditato dall'Autorità Garante per le Comunicazioni (AGCOM)

SuperMoney S.p.A.: P. IVA 08883390968. Capitale sociale: 50.000 euro. Sede legale: Via Dante 4, 20121 Milano (MI)

Il servizio di intermediazione assicurativa di Supermoney.eu è gestito da Iamb s.r.l. ("IA"), broker assicurativo iscritto al RUI numero B000320218, P.IVA 01304620113, capitale sociale: 10.000 euro - Privacy IA Informazioni | Occhiali Da Lettura Graduati Lenti Antiriflesso Protezione Luce Blu Raggi Uv cOvY1XB1
| Codice di comportamento | Assetto proprietario

SuperMoney © 2008-2019. Diritti riservati.